Bio-fertilizzanti: uno strumento innovativo per l’agricoltura

L’utilizzo dei fertilizzanti chimici rappresenta l’unica possibile soluzione per incrementare la produttività delle colture?

Che strumenti ha l’agricoltura per affrontare il problema della crescente domanda di cibo?

Quali sono gli effetti della concimazione minerale sul suolo nel lungo periodo?

L’abuso di questi prodotti sta già causando l’impoverimento del suolo. Secondo uno studio pubblicato sull’International Journal of Microbiology Research (Biofertilizers: A novel tool for agriculture - Volume 1, Issue 2, 2009, pp-23-31), per superare questo problema è estremamente importante utilizzare bio-fertilizzanti per due ragioni principali:

in primo luogo i bio-fertilizzanti ripristinano la fertilità del suolo fornendo sostanza organica e microorganismi vivi al terreno; in secondo luogo, essi aumentano l’efficacia della concimazione minerale migliorando la disponibilità di elementi nutritivi per le piante (per esempio, fissando l’Azoto atmosferico o solubilizzando il Potassio e il Fosforo presenti nel suolo).

In questo modo, i bio-fertilizzanti migliorano la salute della pianta e, quindi, incrementano la resa produttiva delle colture.

Essi rappresentano un beneficio per qualsiasi tipo di suolo.

Un suolo argilloso, per esempio, ha particelle sottili e compatte che ostruiscono il flusso dell’acqua, degli elementi nutritivi e dell’ossigeno. I bio-fertilizzanti migliorano la struttura di questo tipo di suolo allargando lo spazio tra le particelle che lo compongono. Di conseguenza, essi facilitano il l’assorbimento di acqua, ossigeno ed elementi nutritivi da parte delle radici.

I bio-fertilizzanti migliorano anche la resa produttiva e la fertilità dei suoli sabbiosi in cui, a causa degli ampi spazi tra le particelle, l’acqua e gli elementi nutritivi scorrono troppo velocemente ostacolando un ottimale assorbimento radicale. I bio-fertilizzanti assorbono e trattengono queste sostanze in modo tale da consentire l’assorbimento di tutti gli elementi necessari alla crescita della pianta. Inoltre, oltre a migliorare le caratteristiche del suolo e a fornire sostanza organica, essi forniscono al terreno Zinco, Rame, Boro e altri elementi vitali per le coltivazioni.

Ecco perché i bio-fertilizzanti possono essere considerati uno strumento innovativo per l’agricoltura: il punto di incontro tra una gestione sostenibile del suolo e la continua ascesa della domanda di cibo.

, ,

Leave a Reply