Ottobre: cosa seminare e raccogliere

Ottobre è il mese tipicamente autunnale caratterizzato da frequenti piogge e abbassamento delle temperature. E’ il mese in cui si possono raccogliere gli ultimi doni della natura: basilico, pomodori, uva e peperoni.

In base al calendario lunare, come da antica tradizione contadina, nel mese di ottobre è possibile seminare sia nei campi sia nelle aiuole diverse verdure:

  • Barbabietola;
  • Cavolo verza e lattuga;
  • Carote e bieta;
  • Fave e finocchi;
  • Cime di rapa e indivia;
  • Radicchio e prezzemolo;
  • Piselli, scarola e spinaci;
  • Rucola e ravanelli;
  • Valeriana.

Ottobre è il mese in cui si termina la vendemmia e si raccolgono castagne e funghi. Durante questo mese si possono raccogliere le ultime piantine di basilico, che terminano il loro ciclo vegetativo prima dell’arrivo del freddo e si incomincia a raccogliere le olive.

Si effettua anche il raccolto di rucola, prezzemolo, rosmarino, spinaci e lattuga.

Nei frutteti, ad ottobre, si raccolgono mele e pere mentre nelle regioni con un clima mite si possono già raccogliere kiwi e limoni.

One Response to "Ottobre: cosa seminare e raccogliere"

Leave a Reply