Raccolta differenziata: come smaltire i rifiuti?

La raccolta differenziata è il punto di partenza essenziale di un corretto ciclo di smaltimento dei rifiuti che, nella loro quasi totalità, non sono uno scarto ma una risorsa che può essere utilizzata come materia prima per realizzare nuovi oggetti o come fonte di energia.

Fondamentale è la conoscenza del significato dei colori dei cassonetti per la raccolta differenziata che vediamo disseminati nelle nostre città messe a disposizione dagli enti comunali in collaborazione con ditte specializzate nel settore ambientale che si occupano prevalentemente della gestione dei rifiuti solidi urbani.

- Cassonetto verde: vetro, evitare oggetti in ceramica, porcellana, specchi e lampadine.
- Cassonetto giallo: plastica, schiacciare lattine e bottiglie di plastica richiudendole poi con il tappo. Comprimi carta e cartone.  Introdurre nel contenitore per la raccolta differenziata della plastica tutte le tipologie di imballaggi. Fare attenzione a non introdurre altri oggetti, anche se di plastica, come giocattoli,vasi, piccoli elettrodomestici, articoli di cancelleria e da ufficio.
- Cassonetto marrone: rifiuti organici quali scarti alimentari, piccole quantità di scarti di giardino (foglie secche, erba, ecc…), materiale in mater bi o polpadi cellulosa (piatti e bicchieri biodegradabili).
- Cassonetto blu: carta, carta sporca (di cibo come i cartoni della pizza, di terra, di sostanze velenose come solventi o vernici),i fazzoletti usati e gli scontrini non vanno nel contenitore della carta.

Lo smaltimento dei medicinali scaduti può essere effettuato negli appositi cassonetti ubicati presso le farmacie, ambulatori medici e centri di raccolta. Medicinali scaduti di qualsiasi tipo possibilmente nella confezione integra:

  • pasticche;
  • pomate;
  • flaconi;
  • fiale;
  • Medicinali non più necessari alla cura della nostra salute;
  • Medicinali scaduti utilizzati per la cura di piccoli animali domestici.

Diverso è il conferimento dei medicinali usati per la cura di animali da cortile o allevati in stalla (vacche, cavalli, ovini, caprini, pollame, conigli ...)

 

 

 

 

 

Lo smaltimento delle pile, invece, segue delle dinamiche diverse. Le pile infatti contengono elementi altamente inquinanti come cromo, rame , cadmio e zinco pericolosi per l’ambiente e la salute. Le pile non possono essere né riciclate né bruciate pertanto  una volta raccolte vengono trattate per essere resi inerti. I cassonetti per lo smaltimento delle pile sono ubicati nei pressi delle tabaccherie, ferramente, generi alimentari, supermercati, enti pubblici.
Una riduzione del problema potrebbe venire dall’uso di pile ricaricabili. Nel contenitore delle pile si possono mettere tutte le pile usa e getta o ricaricabili di qualsiasi forma e voltaggio (pile stilo,mini stilo, rettangolari, torcia) esauste.

Anche la raccolta degli abiti usati avviene in cassonetti appositi. In essi si può riporre:

-Abiti,
-maglieria,
-biancheria,
-cappelli,
-borse,
-cuoio,
-pelli,
-scarpe appaiate

Non gettare stracci unti o rifiuti.

Prima di conferire degli indumenti nei contenitori stradali è bene portare alle Parrocchie o ai Centri della Caritas gli indumenti dismessi ma in buone condizioni aiutando così le persone in difficoltà.

 

,

Leave a Reply